logo TENEDLE

KATHODIK WEBZINE – April 2023

Read it here
Tenedle Demetra Review
MARCO FIORI

L’ottavo album dell’artista fiorentino, residente in Olanda, che risponde al nome TENEDLE è complessivamente una sensata, per quanto non breve, raccolta di assennato pop sintetico. A chi scrive “Demetra” ha ricordato un poco l’afflato laicamente spirituale di David Sylvian (Mother Earth,Sister Power, quest’ultima con il bonus del flicorno di Bert Lochs): alcune canzoni sono di stretta ortodossia “electro-Eighties” (Same Old Song, con la severa voce di Sirena Riley a comandare), altre godono di un “mood” più rilassato (Special, Stream of Consciousness, quest’ultima molto Depeche Mode). L’altra voce di Maartje Teussink caratterizza The Beast, mentre Gina Graham appare in Eden e Broken. Toccante la finale Ending Things, ancora con Bert Lochs in evidenza.
Bravo, solido 7/10

© 2010 TENEDLE