logo TENEDLE

(Italiano) COSMONAUTA

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

L’ultima stazione dove scendere
Dopo aver passato un’era in piena apnea
L’ultimo confine dove attendere
Voglio respirare un’ora d’aria

Dietro i vetri neri la mia nave è al buio ferma
Osservo le auto trai semafori
Chiuso in questa gabbia mi rifletto e penso
A come siamo liberi di scegliere

File parallele si combattono
Calme in apparenza e pronte a uccidersi
Segni inconfondibili confermano
Una congestione
Troppa imbecillità
E se ci penso e sono ancora qua
Dimmi, che mi aspetto ?

Ora non ho più nessuna benda , no
Tocco e vedo bene ciò che intorno ho
Circondato e immerso nel ridicolo
Seguo anch’io la loro direzione
Quale?

Se ci penso io non so cos’è
Quello che mi aspetto

L’ultima stazione dove scendere
Voglio respirare un’ora d’aria

© 2010 TENEDLE