logo TENEDLE

NUMERO UNO

Si sveglia all’alba sul cucchiaio di un lago
è sempre strano non capire dove sei
esce e si guarda intorno
con il cuore in gola
Smontare come i ladri al buio sempre
luoghi comuni pieni di briganti e
qua e là fermi ad orinare
un bosco intero nero
Con questa nebbia fredda già fuori
trai giocolieri in canottiera a strische
che numero
mi auguro ci siano dei bambini pensa

Non so fare niente
sono un’attrazione
il mio letto è piccolo
Non so se sia contento di esserci
qualcuno non si dice lo ha lasciato qui
come se senza gravità
in una campana di vetro

A volte ripenso
il mio itinerario
dipende da un si o da un no
e sposto le cose
sul mio calendario
ma un giorno le fermerò
E questa sera ovunque lui sarà
nel suo costume sul cannone o sul leggio
cercalo! E’ un piccolo elemento della scena

Non so fare niente
sono un’attrazione
il mio letto è piccolo
mi vogliono bene
mi tengono qui
il mio letto è piccolo

Se fossi più agile sulle mie gambe
avrei avuto un ruolo più importante
un mio numero
e non dovrei inghiottire segatura
se avessi un’altro metro di statura
un mio numero

© 2010 TENEDLE