logo TENEDLE

IN FEEDBACK

Io non so di esistere
Cerco di resistere
Perdo l’equilibrio ma
So che devo insistere
Credo l’incredibile
Vedo l’invisibile
Ho una possibilità e
Chiedo l’impossibile
Quando si avvicinano
Come mi tormentano
Quasi mi convincono
Le ombre che mi chiamano
Finchè sputi l’anima
E loro si allontanano in feedback
Guardali i tuoi simili
Come si comportano
Credono di aver ragione
Solo se si offendono
Nella solitudine
Io sarò l’incudine
Preferisco il caos del cielo a questa moltitudine
Non so quanti siano ma
Gli astri che ora brillano
Sono più degli uomini
E i loro dei che strillano
Nel silenzio che ora c’è
Un dio non è credibile per me
God is unbelievable!

© 2010 TENEDLE