logo TENEDLE

SHIVER MAGAZINE – Dicembre 2015

In ordine di sensazione: fascino, classe e armonia. Non c’è motivo alcuno per sconvolgere la gradazione che Dimitri Niccolai – in arte Tenedle – mette ogni volta nelle sue magnificenze a forma di disco, in quell’intelligenza artistica accentuata da una potenza delicata che racchiude un mondo, un cosmo sonoro veramente “a parte”.

Odd to love è il nuovo disco dell’artista toscano di nascita ma olandese d’adozione, un “concept” personalissimo in cui vengono “rappresentate” in musica dodici poesie di Emily Dickinson, ed è quasi inutile rintracciare anche un millimetro di “scontato”, è un disco che apre il cuore e stringe lo spirito, fiati (suonati divinamente da Bert Lochs), pianoforti, percussioni, chitarre, swing, suoni ibridi, aromi a tratti di una New Orleans in fiore e quasi una piccola trascendentale visione “oltre” sono il netto espressivo di questa tracklist, in cui poesia e bellezza si sposano consensualmente.

L’arte di Tenedle è quella di imbambolare, gli viene bene e con precisione, arrangiamenti ed intrecci estetici, musica e stati di silenzio che si equilibriano in una magia ovattata, un incantesimo tecnico e mantrico che conosce a memoria la chiave, il codice segreto per scardinare – con dolciastra violenza – l’anima di chi presta l’orecchio. Speriamo fortunatamente un disco per pochi, i molti non se lo meriterebbero!

Link : http://www.shiverwebzine.com/2015/12/08/tenedle-odd-to-love-a-tribute-to-emily-dickinson-2015-sussuround/

Max Sannella

© 2010 TENEDLE