logo TENEDLE

WHIPART.IT – febbraio 2011

Attivo dalla seconda metà degli anni ottanta, con la band Laughing Silence, formazione della new wave elettronica fiorentina attiva per un decennio, Dimitri Niccolai, musicista e attore teatrale italiano, conosciuto in ambito musicale con lo pseudonimo di Tenedle, è riuscito a ritagliarsi nel tempo uno spazio non marginale tra gli appassionati di musica alternativa. Scioltasi la band alla fine del 1994, Tenedle inizia una serie di collaborazioni e progetti strumentali sperimentali per immagini e collabora come autore e compositore con altri artisti. Nel 1995 si trasferisce in Olanda dove lavora alla sua prima ‘collezione di canzoni’ da solista con alcuni musicisti del luogo e si esibisce in piccoli locali. Nello stesso periodo si dedica alla pittura e alla scrittura. Al ritorno in Italia nel 1997 si fa conoscere in modo particolare attraverso gli ‘esperimenti sonori’ Esperienze Visionarie, Fucsia e Smulltronstallet (Frutti acerbi), che costituiscono un vero laboratorio per i lavori discografici successivi. L’esordio su cd dal titolo PSICFREAKBLUSBUS di Tenedle viene pubblicato nel giugno 2003. Il successivo progetto in studio, Luminal, torna a dotarsi di sonorità più elettroniche, pur rimanendo nell’ambito della canzone d’Autore, raccogliendo dodici brani che giocano intorno al tema della follia. Seguono una serie di recensioni positive, diverse performances teatrali (la collaborazione con il gruppo teatrale Quelli di Astaroth è ancora attiva) e nel febbraio 2006 la partecipazione a Sanremoff. Nell’ottobre del 2007 realizza il terzo album ufficiale ALTER e dopo tre anni arriva finalmente l’ultimo lavoro Grancassa, pubblicato l’8 dicembre 2010 (giorno del trentesimo anniversario della scomparsa di John Lennon).__Composto da 14 tracce (“Hikikomori”, “Lo stato in cui mi cerco”, ” Ideale”, ” In una catapulta”, “Sta accadendo, ” La cura del suono”, “Maledizione”, ” Boomerang”, “Hai Fai”, ” Grancassa”, ” La spiaggia”, ” Le cose infinite”, ” Egocentrifugo”, ” In feedback”), Grancassa è un album che sprigiona eleganza, classe e gusto verso sfumature musicali quasi impalpabili, come se fosse un frutto proibito che solo pochi possono gustare pienamente, pur avendo un senso dell’ascolto più che sviluppato che permette di apprezzarlo complessivamente. Non ci sono momenti in cui potersi prendere una pausa durante l’ascolto di Grancassa. Le melodie incalzano e gli strumenti mantengono in maniera decisiva il ritmo, formulando un tappeto sonoro su cui stendersi lasciandosi piacevolmente trasportare verso l’infinito. La tromba di Rocco Brunori è in molte tracce la vera protagonista del disco – senza nulla togliere alle altre guest star (Vanessa Tagliabue Yorke, Marydim, Silvia Vavolo, Manolo Nardi, Dino Giusti) e all’eccezionale talento di Tenedle che si dirama attraverso la voce, le chitarre, il synthesizers e il computer programming – e crea atmosfere sensuali e catartiche di alti livelli. Un lavoro che conquista fin dalla prima traccia.

ANNALISA ESPOSITO

http://lnx.whipart.it/musica/7862/album-tenedle-grancassa.html

Invia un commento

© 2010 TENEDLE