logo TENEDLE

ROCKAMBULA dicembre 2009

Tenedle è uno di quei pochi musicisti che hanno un talento innato per la canzone. Che scrivono con estrema naturalezza e non sono mai spiacevoli, che sanno sempre qual è la parola giusta da usare. Insomma, è un cantautore._Quando ho letto nel flyer “musica elettronica d’autore” non ho potuto fare a meno di pensare ai goffi (per essere gentili) tentativi di Tiziano Ferro e compagnia di avvicinarsi alla dance. Mai sono stato più lontano dal vero: l’elettronica di Tenedle è raffinata e azzeccatissima, mai invadente, mai esagerata. Loop di drum machine, rintocchi di piano effettato e campionamenti vari hanno in questo album il compito di accompagnare efficacemente la voce, che ha ovviamente il ruolo di protagonista._Tenedle ci fa viaggiare con le sue canzoni in un mondo personalissimo ma allo stesso tempo condivisibile da tutti. Un mondo nel quale perdiamo di vista i nostri obiettivi e continuiamo a farci domande, in bilico fra la religione e le pastiglie, sempre osservati dal “caro grande fratello”. Il messaggio di “Alter” tuttavia non è negativo: ogni brano è pervaso da un potente senso di speranza, e dalla consapevolezza che, pur con tutti i suoi difetti, questo è ancora il nostro pianeta.
MATTIA COLUCCIA

http://www.rockambula.com/recensione.php?review_id=795

© 2010 TENEDLE